Ficarazzi: C’era una volta la Crocicchia

FICARAZZI…LA CROCICCHIA OGGI… di Giuseppe Morreale
Questa nostra spiaggia ferita perduta stravolta distrutta abbandonata dimenticata deserta…senza vita…il sipario è calato…la pioggia ha sconvolto tutto…ha colpito…fango…polvere…ha alzato il selciato…scomparsa la carreggiata dello scivolo…eri la nostra nuda proprietà e tutto è finito…ci restano i ricordi di estati lontane…bambini che fanno i bagni in mutande…i tuffi delle balate…”chiana e scillicusa”…sugli scogli i soliti pescatori con la lenza…la pizzeria di Filippo…il canneto che si coricava sotto la brezza del Maestrale…le sue onde cavalcate da bianche colombelle e cancellava i nostri passi…antiche orme sulla sabbia…nostalgia di estati ballate giocate affollate da gente felice che aveva ritrovato la sua spiaggia…la vita una volta era più felice allegra…anche il sole ci bruciava di più…e l’estate ci prendeva dentro…addio Crocicchia…anche il Ponte ti ha lasciato…e la Lanterna ha spento la sua luce…

FICARAZZI…LA CROCICCHIA OGGI… di Giuseppe Morreale
Questa nostra spiaggia ferita perduta stravolta distrutta abbandonata dimenticata deserta…senza vita…il sipario è calato…la pioggia ha sconvolto tutto…ha colpito…fango…polvere…ha alzato il selciato…scomparsa la carreggiata dello scivolo…eri la nostra nuda proprietà e tutto è finito…ci restano i ricordi di estati lontane…bambini che fanno i bagni in mutande…i tuffi delle balate…”chiana e scillicusa”…sugli scogli i soliti pescatori con la lenza…la pizzeria di Filippo…il canneto che si coricava sotto la brezza del Maestrale…le sue onde cavalcate da bianche colombelle e cancellava i nostri passi…antiche orme sulla sabbia…nostalgia di estati ballate giocate affollate da gente felice che aveva ritrovato la sua spiaggia…la vita una volta era più felice allegra…anche il sole ci bruciava di più…e l’estate ci prendeva dentro…addio Crocicchia…anche il Ponte ti ha lasciato…e la Lanterna ha spento la sua luce…

Articoli correlati

About Redazione